Arrestato uno dei creatori di Counter-Strike: è sospettato di sfruttamento sessuale di un bambino

Shock in casa Valve: uno dei creatori del famoso Counter-Strike è stato arrestato e schedato per sfruttamento sessuale di un bambino

Jess Cliffe, 36 anni, è stato arrestato e schedato giovedì mattina dalla polizia di Seattle, in quanto sospettato di sfruttamento sessuale di un bambino.  Secondo le notizie, gli è stata negata la cauzione. Cliffe è conosciuto per aver creato Counter-Strike nel 1999, insieme a Minh Lee, altro creatore del gioco. In seguito Valve ottenne i diritti del gioco e da quel momento è diventato uno dei multiplayer più famosi degli ultimi vent’anni. Valve ha dichiarato a Kotaku: “stiamo ancora venendo a conoscenza dei dettagli di quello che è accaduto. I referti suggeriscono che sia stato arrestato per reato penale. A seguito di ciò, abbiamo provveduto a sospenderlo fino a quando non ne sapremo di più“. A detta di KIRO 7, questo venerdì ci sarà l’udienza per la cauzione.

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI