Secondo Nate Nanzer, l’Europa è un mercato chiave per l’Overwatch League

Per la prossima stagione dell’Overwatch League, Nate Nanzer ha già gli occhi puntati sull’Europa, mercato chiave per la Blizzard

La maggior parte delle squadre della prima stagione dell’Overwatch League proviene dal Nord America. Nate Nanzer, commissario dell’OWL, ha dichiarato di voler espandere il campionato anche in Europa.

Eravamo a Roma e Bobby Kotick, CEO di Blizzard, ha tenuto un discorso sugli esport all’assemblea dell’European Club Association. È lì che si riuniscono tutti i club di calcio. L’Overwatch League è un modo per le organizzazioni di calcio di attirare una nuova e fresca audience. Abbiamo già Londra [nell’OWL, ndr] quindi il focus sarà su Francia, Germania, Spagna, e Italia. Vogliamo squadre nelle grandi città d’Europa come Parigi, Berlino. Fra due settimane andremo anche in Asia per fare un po’ di conversazione con alcune persone. Abbiamo una grande fetta di fan in Asia. Vogliamo assicurarci di essere nelle grandi città globali.

Nanzer ha aggiunto che non sa ancora quante squadre si aggiungeranno l’anno prossimo ma “possiamo immaginare un futuro con 24-28 team“. Non è quindi impossibile immaginare una squadra tutta italiana all’Overwatch League! Il progetto è ambizioso ma qui si parla di Blizzard, non una casa sviluppatrice indie appena nata, quindi ci si può aspettare grandi cose da tali dichiarazioni.

 

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI