Overwatch League – Josue ‘Eqo’ Corona sospeso e multato dai Philadelphia Fusion: il gesto razzista non passa inosservato

Josue ‘Eqo’ Corona, player dei Philadelphia Fusion, sospeso e multato a causa di un gesto razzista fatto durante una live su Twitch

L’Overwatch League ha ancora a che fare con un caso di razzismo. Josue ‘Eqo’ Corona è stato sospeso per 3 match e multato di 2000$ dai Philadelphia Fusion per aver eseguito un gesto razzista durante uno streaming in diretta su Twitch. Il ragazzo, durante il video, si è riferito ai coreani con il gesto degli ‘occhi a mandorla’, considerato denigratorio e razzista. Il team gli ha anche revocato i privilegi di streaming fino al 17 giugno, mentre la Overwatch League lo ha multato di altri 1000$. Eqo ha donato 3000$ dollari alla campagna Anti-Defamation League’s No Place for Hate, mentre i Philadelphia Fusion ne hanno donati altri 5000$. Josue ‘Eqo’ Corona si è poi scusato su Twitter affermando che:

“all’epoca non ero consapevole che questa cosa potesse offendere qualcuno. Se guardate i miei stream saprete probabilmente che amo i coreani e tutto quello che faccio nei loro confronti sono complimenti per tutto il tempo. Questo gesto non è stato fatto assolutamente con l’intenzione di offendere nessuno. Non ci sono scuse o spiegazioni per il mio comportamento nel mio ultimo streaming di sabato notte. Sono molto arrabbiato con me stesso. Sono consapevole che una donazione non potrà rimediare al danno che ho causato, ma è il primo passo nel porgere le mie scuse per quello che ho fatto”

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI